venerdì 28 luglio 2017

LA POSIZIONE UFFICIALE DEL PD OSTRA SU "ATTENTATO" E INVERSIONE VIABILITA'

Raccogliamo l'invito di un commentatore e riportiamo la posizione che ha assunto ufficialmente il PD di Ostra in merito al famoso "attentato che ha minato la serenità del paese" ed al provvedimento di inversione della viabilità nel centro storico.
IL PARTITO DEMOCRATICO DI OSTRA ESPRIME LA SUA PIENA E TOTALE SOLIDARIETA' AL SIND. DOTT. ANDREA STORONI ED AL CONSIGLIO COMUNALE PER IL VILE E DISGUSTOSO GESTO INTIMIDATORIO CHE IERI E' STATO COMPIUTO NEL NOSTRO PAESE E CHE OFFENDE TUTTA LA COMUNITA'.
CONDIVIDE E SOSTIENE INOLTRE LE MOTIVAZIONI CHE HANNO PORTATO ALLA SPERIMENTAZIONE IN ATTO NEL CENTRO STORICO PER QUANTO CONCERNE LA VIABILITA'.

mercoledì 26 luglio 2017

AD OSTRA E' SCOPPIATA LA TERZA GUERRA MONDIALE MA FORSE SI SONO CREATI I PRESUPPOSTI PER IL RITORNO DELLA PACE

articolo tratto dal blog di Alberto Pirani  (http://albertopirani.blogspot.it)
La "querelle" ostrense, che ha assunto in questi ultimi giorni caratteri tragicomici, conferma alcuni tratti dello spirito nazionale: contrapposizione(Orazi contro Curiazi, Guelfi contro Ghibellini, Montecchi contro Capuleti, Coppi contro Bartali), difficoltà ad individuare importanza e priorità dei problemi, tendenza al melodramma.
La "telenovela" - ormai non possiamo che definirla così - si è arricchita in questi giorni di un ulteriore passaggio. E' stata trovata appesa con un cappio al collo, "impiccata" ad un muro di un palazzo vicinissimo a quello municipale, una bambola; dietro una scritta sul muro tracciata con vernice rossa  "state attenti".
Anche a prima vista faceva pensare ad una goliardata di un paio di ragazzotti, anche se piuttosto pesante e di indubbio cattivo gusto. E così dopo pochi giorni si è rivelata. A caldo ne è venuto invece fuori un "pieno" manco se l'ISIS avesse bombardato il Vaticano. Il sindaco ha denunciato che era stata minata la serenità di una comunità, c'è stata una corsa a chi esprimeva più solidarietà al sindaco con accenti di profonda preoccupazione, nemmeno gli fosse stato fatto saltare con il tritolo il municipio o la sua auto posteggiata all'aperto. ....(leggi tutto)

martedì 25 luglio 2017

BREVE RASSEGNA STAMPA SULL'EPISODIO DELLA SCRITTA E DELLA BAMBOLA IMPICCATA AD OSTRA

PER NON AVERE LA MEMORIA TROPPO CORTA E CAPIRE QUANTE SCIOCCHEZZE E FALSITA' SONO STATE RIPORTATE, MOLTE A TITOLO PURAMENTE STRUMENTALE, RIPORTIAMO UNA SINTETICA RASSEGNA STAMPA DEI TANTI ARTICOLI APPARSI SU VIVERE SENIGALLIA IL 22/07/2017.
SECONDO VOI CHI HA AVUTO UNA POSIZIONE EQUILIBRATA E CORRETTA SULL'ARGOMENTO? CHI SI E' PIU' AVVICINATO ALLA VERITA' E CHI NON C'HA CAPITO PROPRIO NIENTE? 
"A volte  é meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio" (O. Wilde)
http://www.viveresenigallia.it/2017/07/22/ostra-bambola-impiccata-e-minacce-sui-muri-nel-mirino-lamministrazione-comunale/646955/http://www.viveresenigallia.it/2017/07/22/mangialardi-anci-ad-ostra-avvenuto-un-fatto-stupido-da-non-sottovalutare/647059/http://www.viveresenigallia.it/2017/07/22/ostra-bambola-impiccata-in-centro-il-comitato-sopravvivere-prende-le-distanze-e-chiede-indagini/646958/

http://www.viveresenigallia.it/2017/07/22/ostra-il-sindaco-storoni-sulle-minacce-minata-la-serenit-di-una-comunit/647058/
http://www.viveresenigallia.it/2017/07/22/ostra-lopposizione-sulle-minacce-allamministrazione-gesto-che-ha-avuto-troppa-visibilit/647051/

http://www.viveresenigallia.it/2017/07/22/ostra-ricciatti-e-busilacchi-mdp-sulle-minacce-solidariet-al-sindaco-storoni/647062/http://www.viveresenigallia.it/2017/07/22/ostra-articolo-1-md-piena-solidariet-al-sindaco-storoni/647076/http://www.viveresenigallia.it/2017/07/22/ostra-minacce-allamministrazione-comunale-la-solidariet-di-dario-romano/647013/http://www.viveresenigallia.it/2017/07/22/ostra-i-gd-sulle-minacce-allamministrazione-solidariet-e-vicinanza-al-sindaco-andrea-storoni/647063/

Ostra: minacce sul muro, niente attacchi all'Amministrazione solo una bravata di ragazzini

La scritta minacciosa e la bambola con il cappio al collo comparsi la scorsa settimana su un muro del centro storico, a pochi passi dalla sede municipale, nulla avrebbero a che fare con l'Amministrazione Comunale. E anzi sarebbe frutto di una "contesa" tra ragazzini. A sostenerlo, in via informale, è il Comitato Sopravvivere a Ostra, che fin da subito si era detto estraneo alla vicenda e anzi aveva lamentato di essere ingiustamente finito nell'occhio del ciclone. La scritta "State attenti" è comparsa in un momento particolarmente "caldo" della vita amministrativa cittadina, con l'entrata in vigore della nuova viabilità e le conseguenti proteste dell'opposizione e del Comitato. Sull'episiodio stanno indagando i Carabinieri ma alcuni membri del Comitato, attraverso i social, mettono in guardia e "svelano" quelli che sarebbero i reali autori del pessimo gesto. "Il fatto è che quella scritta era stata notata già da diversi giorni da quelli che parcheggiano dietro il cortille di palazzo Censi e non era rivolta nè all'amministrazione nè alla Proloco nè al Comitato ma era solo per coloro che in passato avevano danneggiato i motorini e gli apetti di alcuni ragazzi che parcheggiano li -afferma un esponente del Comitato-. Il bambolotto è apparso mercoledi pomeriggio e qualcuno lo ha fotografato Il fatto è che è stato fatto un polverone per una bravati di ragazzini che non si rendevano neanche conto di quello che poteva scaturire. Qui non si incolpa nessuno, solo da una cavolata di pessimo gusto è successo un putiferio".

domenica 23 luglio 2017

SOLUZIONI E PROBLEMI AD OSTRA

 SE NON SAPETE RISOLVERLI I PROBLEMI, CERCATE ALMENO DI NON CREARLI. SAREBBE GIA' UN PASSO AVANTI.

sabato 22 luglio 2017

Una scritta con bambola impiccata Minacce sul muro di Palazzo Censi

OSTRA - Una scritta sul muro del cortile di Palazzo Censi, State attenti, e accanto una bambola impiccata. Un gesto inquietante che ha indotto il sindaco Andrea Storoni a sporgere denunciata contro ignoti. Il primo cittadino, dopo aver notato il messaggio intimidatorio ha prima commentato l’accaduto su Facebook ironicamente, poi ieri è andato dai carabinieri. «Forse potevate essere più originali, comunque al bambino/a che ci giocava vorrei dirgli che il bambolotto può venire a prenderlo. Adesso è al sicuro. Ma soprattutto perdonateli perché non sanno quello che fanno!». È stata questa la prima reazione.  «Mi sono accorto giovedì pomeriggio ma mi hanno detto che la scritta è comparsa prima del consiglio comunale in cui si discuteva la viabilità – spiega Andrea Storoni -. Non so chi sia stato ma la coincidenza con il consiglio e il fatto che molti di noi parcheggiano in quell’area ha fatto sorgere qualche dubbio sul legame con il dibattito attuale. ....(leggi tutto)

venerdì 21 luglio 2017

Il sindaco di Ostra dopo l’intimidazione: “Questi gesti minano la serenità di un’intera comunità”

OSTRA – Questi gesti mirano a tirar giù il livello di civiltà di un’intera comunità. Per un Sindaco, amministrare, seppur nelle difficoltà, seppur nella precarietà delle risorse, seppur nel limite di molte norme è una soddisfazione infinita. Ci sono piccoli e grandi fatti che ti entrano sotto pelle e sono il motivo per cui decidi, ogni giorno che ti svegli, che vale la pena alzarsi, percorrere la strada che separa casa tua dal Comune, anche quando ci sono cittadini contrari alle tue scelte.  Così è anche per tutti i miei colleghi con cui mi sono imbarcato. Ci sono poi degli atti come quello del bambolotto impiccato e dell’avvertimento: “State attenti”, che si fa difficoltà a decifrare compiutamente ...  ...(leggi tutto) 

LEGGI ANCHE: Ostra: bambola "impiccata" e minacce sui muri. Nel mirino l'Amministrazione Comunale (VIVERE SENIGALLIA)

La scritta sul muro di Ostra: “Un gesto deprecabile senza appello”. Dura presa di posizione della Lista civica Progetto Ostra

Ci sono scelte amministrative sbagliate, che si rivelano tali  non in base ad elucubrazioni filosofiche o a improbabili progetti di città ideali: ma in base alla lettura concreta  delle circostanze reali in cui ci troviamo, qui ed ora. Ci sono scelte che possono essere facilmente emendate e che invece vengono caparbiamente mantenute, invocando la pazienza e la comprensione dei cittadini. Ci sono lavoratori che vedono compromesse le proprie attività  e che gridano il loro diritto di sopravvivere. Ci sono cittadini che percepiscono come violati i propri diritti, in una democrazia che dovrebbe vivere di rappresentanza e che, invece, procede su ostinate imposizioni. Ci sono i fatti e sono questi. Poi ci sono gli sciacalli, i teorici improvvisati, gli esperti formati sul campo, i coach… e gli idioti. E l’ultimo gesto a caratteri rossi è il gesto di un idiota, chiunque esso sia. Un gesto deprecabile senza appello, che non merita gli onori della cronaca o le luci della ribalta; che ha già avuto troppo visibilità. Ma ci permettiamo di rilevare che la stupidità del gesto è almeno pari alla stupidità di chi celebra processi sommari e lascia intendere di saperla più lunga degli altri tanto da attribuire con certezza la paternità del gesto e da individuare senza dubbio alcuno le vittime e i carnefici, i mittenti e i destinatari (non sappiamo in base a che cosa, non conosciamo le prove di cui dispongono ne’ gli indizi che hanno raccolto)....(leggi tutto)


COMUNICATO STAMPA SU SCRITTA APPARSA IN CENTRO



Alcuni giorni fa dei vandali hanno imbrattato un muro nel centro storico di Ostra: si tratta di un gesto stupido ed incivile. La scritta “STATE ATTENTI” (alcune foto mostrano come fosse presente prima del consiglio comunale del 19 luglio) affiancata ad una bambola appesa, è stata subito intesa dal Sindaco Storoni come una intimidazione verso la sua Amministrazione, in particolare ricollegandola al recente provvedimento sulla inversione della viabilità che tante critiche ha suscitato.
Se fosse così, si tratterebbe di un gesto doppiamente stupido ed incivile, da cui prendiamo fermamente le distanze e che condanniamo senza se e senza ma.
Ma se poi tutto ciò viene utilizzato dal nostro Sindaco come indicazione e stimolo per andare avanti ancora più convintamente su tale provvedimento sbagliato ed osteggiato dalla maggioranza della popolazione per il quale si è negato anche il ricorso al referendum, è evidente a tutti che siamo arrivati alla sua strumentalizzazione, aggiungendo errori su errori.
Il nostro auspicio é che le forze dell’ordine possano identificare quanto prima gli autori di quanto accaduto, facendo la necessaria chiarezza.

giovedì 20 luglio 2017

LA GIUNTA STORONI IMPEDISCE AI CITTADINI DI OSTRA DI ESPRIMERSI CON IL REFERENDUM



Il Sindaco Storoni Andrea e la sua Giunta (Mansanta Moris, Paolinelli Lucia, Rossetti Marusca, Franceschini Abramo) hanno votato compatti contro la possibilità che i cittadini si possano esprimere attraverso un referendum sul controverso tema dell’inversione della viabilità nel centro storico. Ormai da tempo il malcontento ed i malumori tra la maggioranza della popolazione ed i commercianti erano noti a tutti e venivano palesati in tutti i modi possibili.
Era evidente e chiaro a tutti quindi che se si fosse data la parola ai cittadini, questi avrebbero bocciato in modo schiacciante e senza appello questo inutile, costoso e dannoso provvedimento sulla viabilità; meglio quindi impedire il referendum ed evitare una solenne figuraccia.
Ma questa non è democrazia, questo è l’esatto contrario.
Conoscendo il modo di fare del Sindaco Storoni e della sua maggioranza, con i suoi  consiglieri superstiti in consiglio comunale che silenti alzano il braccio e votano secondo le direttive, avevamo il timore che le cose sarebbero andate proprio così.
Ma non potevamo comunque sottrarci al nostro dovere di minoranza e provare a risolvere un problema: sarebbe bastato ridare la parola ai cittadini e chiedere che fossero loro ad esprimersi direttamente. Sarebbe stata la cosa più semplice, veloce e non avrebbe lasciato dubbi di sorta.
Ricordiamo infine che l’attuale maggioranza, oltre a bocciare sonoramente la possibilità di indire un referendum sulla questione, si è opposta anche alla sospensione della stessa delibera, come da noi proposto, per riportare lo stato delle cose alla situazione iniziale in attesa del responso popolare.
Nessuna delle nostre proposte è stata accettata e quindi i cittadini non si potranno esprimere formalmente anche se in concreto lo stanno facendo benissimo e molto chiaramente.
La democrazia a volte può far paura, molta paura.

NON ESISTE PROBLEMA SENZA SOLUZIONE....O SOLUZIONE SENZA PROBLEMA?


CONSIGLIO COMUNALE DEL 19/07/17: NIENTE REFERENDUM

Il Sindaco Storoni e la sua maggioranza nel consiglio comunale del 19/07/2017 hanno bocciato la possibilità di indire un referendum sul tema della viabilità nel centro storico. Negata quindi la possibilità di fare esprimere e far decidere direttamente i cittadini su questo tema. A volte la democrazia può far paura, molta paura.

mercoledì 19 luglio 2017

Ostra, i commercianti sono di parola Pagata la multa alla nonnina


 OSTRA - I commercianti mantengono la promessa e pagano la multa alla 90enne. Ieri mattina si sono recati all’’ufficio postale per onorare la parola data: pagare di tasca propria la multa che venerdì pomeriggio era stata elevata alla pensionata per essere entrata con l’auto in via Gramsci dopo l’orario di chiusura, sostando di fronte al negozio dove si era recata per fare la spesa. Quasi una sorta di disobbedienza civile, e non dovuta all’età, la signora è stata prontamente sanzionata senza troppi convenevoli. «Considerata la provvisorietà della norma entrata in vigore – commentano dal comitato “Sopravvivere ad Ostra” - forse una possibile soluzione poteva essere perdonare la signora, spiegandole bene che la prossima volta avrebbe dovuto attenersi alle nuove disposizioni, che hanno stravolto ciò che è stato da sempre conosciuto in termini di viabilità da quando Ostra esiste come cittadina. Proprio oggi abbiamo letto in una nota pubblicata sul profilo Facebook del Comune, che i vigili non sono scrittori di verbali ma vostri servitori. A maggior ragione sosteniamo che l’applicazione della legge non è scollegata dal far rispettare anche lo spirito della stessa che, nel caso di specie, equivaleva all’andare incontro a questa signora, aiutandola e non sanzionandola».
(fonte: Corriere Adriatico 19/07/2017)

CONSIGLIO COMUNALE MERCOLEDI' 19/07/2017 (SOSPENSIONE DELIBERA VIABILITA' E REFERENDUM)

Molto "stranamente" questo consiglio comunale non é stato pubblicizzato né sul sito istituzionale del Comune di Ostra, nè sul suo profilo facebook. Viene come il sospetto che il tema non voglia essere divulgato più di tanto. Se é davvero così, non sarebbe una mossa molto corretta, ma in fondo a certe cose i cittadini ostrensi iniziano ad abituarsi.
ORDINE DEL GIORNO
1.Comunicazioni del Sindaco ed eventuali interrogazioni urgenti.
2.O.d.g. presentato dal gruppo consiliare Progetto Ostra sul tema “Proposta di modifica dell’art. 33 dello Statuto Comunale del Comune di Ostra”.
3.O.d.g. presentato dal gruppo consiliare Progetto Ostra sul tema “Proposta di delibera di approvazione del Regolamento del referendum comunale”.
4.O.d.g. presentato dal gruppo consiliare Progetto Ostra sul tema “Proposta di sospensione della delibera di Giunta Comunale n. 43 del 03.05.2017, pubblicata dal 13.05.2017 al 27.05.2017 all’albo pretorio del Comune di Ostra ed avente ad oggetto “Modifica della viabilità in via sperimentale all’interno del centro storico di Ostra – Atto di indirizzo” fino all’entrata in vigore della nuova riforma dell’art. 33 dello Statuto Comunale e del regolamento per il referendum comunale”.
5.Approvazione o.d.g. proposto dalla Coldiretti a favore delle politiche agricole locali.

FINALMENTE QUESTA MATTINA SUL SITO DEL COMUNE E' STATA RIPORTATA LA NOTIZIA, RETRODATANDOLA A IERI, DEL CONSIGLIO COMUNALE DI QUESTA SERA. FORSE ANCHE IN COMUNE CI LEGGONO...

martedì 18 luglio 2017

I commercianti pagano alla novantenne la multa presa per la nuova viabilità

Avevano fatto una promessa e l’hanno mantenuta. Lunedì mattina, alcuni commercianti di Ostra si sono recati presso l’ufficio postale per onorare la parola data, ovvero pagare di tasca propria la multa che venerdì pomeriggio (14 luglio) era stata elevata ad una novantenne, “colpevole” di essere entrata con la macchina in Via Gramsci dopo l’orario di chiusura, sostando con la propria auto di fronte al negozio dove si era recata per fare la spesa.  Quasi fosse stata una sorta di "disobbedienza civile" scientemente voluta - e non dovuta all’età ed alla scarsa diffusione d’informazione - la signora è stata prontamente sanzionata senza troppi convenevoli. ....(leggi tutto)

lunedì 17 luglio 2017

AD OSTRA IL TRAFFICO VEICOLARE DEVE ANDARE "PERDINSU'" O "PERDINGIU?

Riportiamo un interessante articolo tratto dal blog di Alberto Pirani. Buona lettura.

Ostra, il paese marchigiano di impianto medioevale nel quale sono nato, è teatro in queste settimane di una avvincente "querelle" che può essere sintetizzata nel dilemma: "ad Ostra la circolazione veicolare deve andare "perdinsù" - come è sempre andata - o "perdingiù"-  come previsto da una recente delibera dell'amministrazione comunale - ?
Gli ostrensi di tutte le età mi hanno capito perfettamente; per chi di Ostra non è, preciso: il borgo ha l'impianto urbanistico tipico dei borghi medievali: edificato su un colle (193 m.s.m.) circondato da mura con due porte principali di ingresso: una nella parte "bassa" e una nella parte "alta"(abbiamo detto che si sviluppa su un colle). 
..... ..... ....
Risultato: sollevazione popolare, centinaia di commenti su "Facebook" sul quale vengono pubblicate foto che evidenziano come a qualsiasi ora del giorno e della notte  per il Corso non passa praticamente più un' auto con estrema gioia dei commercianti e dei residenti storici che vedono Ostra"morire". A questo punto ci si aspetterebbe che il sindaco, giovane e di sinistra, cerchi un confronto con i suoi concittadini per trovare la soluzione migliore. Nemmeno per sogno. Arroccato nel suo Palazzo d'inverno come uno czar russo. Allora mi permetto, da ostrense lontano fisicamente ma sempre presente nello spirito, rivolgermi al giovane sindaco ricordando che riconoscere un proprio errore è segno di forza non di debolezzza, specialmente in un amministratore pubblico. Perchè.............mi creda: la nuova viabilità è come la corazzata Potemkin..................una c................pazzesca.

ALTRI PARERI SULL'INVERSIONE DELLA VIABILITA'



sabato 15 luglio 2017

Ostra: "Che fine ha fatto il buonsenso?, numerosi i disagi per il cambio di viabilità"

Si sta avviando verso la conclusione questa prima settimana di “sperimentazione” della nuova viabilità. Fin dal primo giorno, i disagi non sono di certo mancati: ricordiamo che al mattino un’ambulanza ha imboccato C.so Mazzini contromano e in serata un furgone è stato costretto alla stessa manovra perché impossibilitato a transitare lungo V.Gramsci, chiusa al traffico. A tutto ciò, si unisce un crescente sconforto dei commercianti i quali, oltre a vedere il centro storico sempre più deserto nelle varie fasce orarie della giornata, stanno già registrando un considerevole calo delle vendite. Questo grazie soprattutto al provvedimento “a sorpresa” stabilito dall’Amministrazione che impone la chiusura di Via Gramsci già a partire dalle 18 nei giorni feriali, con un anticipo di ben due ore rispetto alla ZTL sancita per il C.so Mazzini. .... (leggi tutto)
 

martedì 11 luglio 2017

DANNEGGIATA LA BACHECA DI "PROGETTO OSTRA" IN VIA GRAMSCI AD OSTRA

Purtroppo, ci siamo accorti come di recente la nostra bacheca, affissa lungo Via Gramsci, sia stata oggetto probabilmente di un atto vandalico.
Non vorremmo si trattasse di un atto intimidatorio legato al nostro sostegno al Comitato “Sopravvivere ad Ostra” ed a tutti i cittadini che contrastano la decisione dell’Amministrazione di inversione della viabilità nel centro storico.
Vogliamo comunque rassicurare tutti i cittadini: il nostro impegno non verrà meno, non ci lasceremo soggiogare da questi gesti meschini e vili.
Continueremo il nostro operato come minoranza consiliare, onorando l’incarico che ci è stato conferito dal nostro elettorato, senza tradirne la fiducia.
Prosegue il nostro interessamento alla questione dell’inversione che già nella giornata di ieri ha creato numerosi disagi, così come temevamo. A tale proposito, ricordiamo alla cittadinanza che il nostro gruppo ha avanzato al Sindaco la richiesta di discutere di referendum in Consiglio Comunale, cosicché l’intera collettività possa ricorrere a questo strumento che è la massima espressione di democrazia, capace di dare voce a tutti i cittadini che potranno così esprimersi liberamente in merito alla vicenda della viabilità.

E questo primo giorno di "sperimentazione" è andato: facciamo insieme un bilancio

PUBBLICHIAMO UN POST TRATTO DAL PROFILO FACEBOOK "SOPRAVVIVERE AD OSTRA"


- Intanto, questa mattina, a causa di un'emergenza, un'ambulanza ha percorso il Corso Mazzini a tutta velocità e contromano, rispetto al nuovo senso di marcia.
Ci chiediamo: la questione dei mezzi di soccorso è stata minimamente considerata dall'Amministrazione in fase di studio dell'inversione? È una problematica certo non di poco conto: i suddetti mezzi, provenienti da Senigallia, necessitano di avere un accesso quanto più agevole possibile al paese: sappiamo bene come anche pochi minuti possano fare la differenza in casi di emergenza. Questi mezzi, da oggi in poi, per far fronte agli interventi di assistenza sanitaria nel centro storico, dovranno sempre transitare contromano lungo Corso Mazzini (con la speranza di non imbattersi nelle auto in discesa) oppure dovranno farsi il giro panoramico imposto?
Ricordiamo che anche i mezzi di soccorso sono tenuti a rispettare il codice della strada.

- Dopo le ore 18, con Via Gramsci chiusa al traffico, un fornitore del Caffè del Teatro, non riuscendo a passare per la stretta curva dell'ospedale, ha dovuto percorrere il Corso Mazzini contromano con il permesso dei Vigili.
Anche in questo caso, nessun rispetto del codice della strada.
Ci chiediamo: quando l'Amministrazione ha deciso che V. Gramsci dalle ore 18 dovesse essere chiusa al transito, ha minimamente considerato quali potrebbero essere i percorsi alternativi affinché i fornitori possano raggiungere i negozi? Se sì, quali sono queste strategie?

- Sempre in riferimento a V. Gramsci: dalle ore 18 questa si è presentata più come un'isola deserta che come un'isola pedonale!
Ci chiediamo: dove sono tutti quei cittadini che, fin dalla prima ora, hanno predicato quanto fosse salutare fare due passi in centro? Come mai non si è visto alcun pedone passare dopo la chiusura? Dove sono tutte queste persone che passeggiano per il centro storico, tanto da dover imporre la chiusura anticipata di un'arteria viaria così importante?

- Riguardo alla Riviera di Ponente. C'è parecchia confusione sul dove parcheggiare lungo la via: dal lato delle mura, così come riportato anche nella Delibera di Giunta n.43, oppure negli stalli a ridosso delle abitazioni, così come accadeva fino a ieri?
Inoltre, come avevamo segnalato più volte, con il nuovo senso di marcia, l'accesso al parcheggio interno (dietro la Casa del 600) è diventato notevolmente più disagevole.

Non male, vero? E questo è solo l'inizio...
Invitiamo i cittadini a segnalare su questa pagina tutte le criticità che riscontreranno nei prossimi giorni.
Grazie.

lunedì 10 luglio 2017

DELLA SERIE "AMARE IL PROPRIO LAVORO E PRENDERCI GUSTO NEL FARLO"

Fa piacere sapere, di fronte a tutto questo trambusto e malcontento manifestato dalla maggioranza della popolazione ostrense, che almeno qualcuno che si é divertito e "c'ha preso gusto" c'é stato. Contenti loro......

Archivio blog

Informazioni personali